Chewingum un mito da sfatare

Chewingum al posto dello spazzolino da denti, è corretto?

Spesso in studio, i pazienti mi chiedono,  se sia corretto dopo pranzo non usare lo spazzolino per lavare i denti e sostituire questa pratica di spazzolamento con um Chewingum.

Sappiate che la gomma da masticare vi dona sicuramente un alito fresco e profumato, ma non va a eliminare la placca batterica, che si deposita sui denti dopo aver mangiato. La placca batterica possiede una struttura di difesa, detta  pellicola adesiva che le permette di restare attaccata al dente nonostante l’azione meccanica del Chewingum. Alcune gomme da masticare vantano grazie all’aggiunta di protettori dentali, la capacità appunto di proteggere il dente, ma questo potere remineralizzante e batteriostatico, ottenuto con l’aggiunta di svariate molecole, per quanto efficace non può in alcun modo sostituire lo spazzolino da denti sia manuale che elettrico, utilizzato in maniera accurata e corretta, resta l’unico metodo efficace e validato di protezione dei denti.

Il fatto di non avere molto tempo al lavoro, normalmente è la scusa ufficiale più gettonata che utilizziamo per giustificarci  di non aver lavati i denti. E’ comunque bene sapere che alla placca batterica non importa  il motivo che ci impedisce lo spazzolamento. La placca, inesorabilmente, continuerà a demineralizzare i nostri denti indebolendoli.

In ultima analisi non sono di certo quei 3 minuti che dedichiamo allo spazzolamento dei nostri denti che portano dei ritardi sulla nostra tabella di marcia, ma quei tre minuti possono fare una grandissima differenza.