Ozonoterapia

Il trattamento dura pochi minuti e non comporta i tipici dolori post intervento o i fastidiosi effetti finali dell’anestesia.
L’ozonoterapia è indicata soprattutto per i pazienti poco collaborativi e odontofobici. L’ozono è una forma particolare dell’ossigeno, detta allotropica, usata soprattutto per la sua importante capacità disinfettante. Trova utilità nel trattamento di:

 

•candidosi orale, herpes, afte e  stomatiti;

• tasche gengivali e problemi parodontali;

•post chirurgia gengivale, per accelerare la guarigione;

• tutte le  ferite infiammate e per il loro trattamento di mantenimento ad esempio a  seguito di estrazioni dentarie;

• pericoronariti nel trattamento della fase acuta e dolorosa;

• disinfezione di cavità dentali e radici dentarie e canali radicolari, durante i trattamenti di carie o endodonzia rendendo più predicibili i risultati del trattamento.

• disinfezione orale intensiva pre-operatoria e delle ferite post-operatorie;

• gengiviti necrotizzanti, nel trattamento della fase acuta e dolorosa;

• denti da poco fratturati, per tentare di mantenerne la vitalità;

• fratture dello smalto superficiali dove i microbi possono entrare facilmente;

• decontaminazione dei colletti dentali infetti;

• durante la devitalizzazione per disinfettare i canali endodontici

• dell’immediato post-intervento di operazione di una cisti, grazie al suo effetto antisettico.